Welcome to ***SANTORI Fabrizio sito ufficiale, Rialzati Roma !!

     Eventi

     PARTECIPA
· Home
· Argomenti
· Cerca
· Il Mio Impegno
· Invita un amico
· Link
· Scrivimi
· Sondaggi
· Statistiche
· StopMoschee

     IN EVIDENZA
· Omniroma-ASL RM1, SANTORI: INSPIEGABILE CHIUSURA AMBULATORIO VETERINARIO VIA ALD[ 0 commenti - 6 letture ]
· BANDI, CONCORSI, TIROCINI E OPPORTUNITA' NOVEMBRE 2017[ 0 commenti - 58 letture ]
· SPORT IN/E MOVIMENTO[ 0 commenti - 21 letture ]
· OSTIA. DI PILLO-PICCA CERCANO VOTI ASTENUTI, MA VINCE "TANTO NON CAMBIA NIE[ 0 commenti - 3 letture ]
· Omniroma-EX BUFFETTI, FDI-ECOITALIASOLIDALE: RAGGI FINALMENTE RISPONDE SU BONIFI[ 0 commenti - 5 letture ]

[ Altro nella News Section ]

     Chi è in linea
In questo momento ci sono, 54 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

     SPRAZZI DI WEB

Idee
[ Idee ]

·ANALISI DI FINE ANNO E AUSPICI PER IL 2014
·FATE LA CARITA' AL POVERO SINDACO - CUCU' DI MARCELLO VENEZIANI
·TRE LEADER DI SPIRITO AL CABARET ITALIA
·16-22 SETTEMBRE, SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITA' SOSTENIBILE
·RIFIUTI. IN 35.000 SCARICANO APP CHE AIUTA A DIFFERENZIARLI
·DOMANI 26 GIUGNO CODICI PRESENTA PDL SU LUDOPATIE
·AVVENIRE: IL MANIFESTO PER ROMA. MARINO LI SNOBBA
·STORACE, IO PERNO PER UNIRE DESTRA MA SERVE NUOVO LEADER
·P.A: ONLINE STIPENDI E RIMBORSI CONSIGLIERI LOCALI

Il mio programma
Linee guida del programma "Il Futuro di Roma"



GUARDIAMO AL FUTURO

LINEE GUIDA DEL PROGRAMMA
DI FABRIZIO SANTORI
Candidato al Consiglio Comunale di Roma
                                          

 


   apri e scarica il PROGRAMMA

Elezioni amministrative Roma 2008
IL 13-14 APRILE 2008 SCHEDA AZZURRA
BARRA IL SIMBOLO DEL PDL E SCRIVI SANTORI
AUTOMATICAMENTE IL VOTO E' VALIDO PER GIANNI ALEMANNO SINDACO DI ROMA



     
                  

  

IL FUTURO
DI ROMA
  LINEE GUIDA DEL PROGRAMMA

Fabrizio SANTORI
Candidato al Consiglio Comunale di Roma
Per Alemanno Sindaco
“Per rendere migliore l’Italia di domani,
miglioriamo insieme la nostra città oggi”

INDICE
SICUREZZA.SALUTE.SOLIDARIETA'.SVILUPPO.SOSTEGNO

Introduzione

1.   FAMIGLIA E PERSONA
2.   PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
3.   SICUREZZA ED ORDINE PUBBLICO,
            ACCOGLIENZA E LEGALITA’
4.   CULTURA, TURISMO E SPETTACOLO
5.   COMMERCIO ED IMPRESA
6.   POLITICHE ABITATIVE
7.   TRASPORTO PUBBLICO,
            VIABILITA’ E PARCHEGGI
8.   OPERE PUBBLICHE, INFRASTRUTTURE E AMBIENTE
9.   POLITICHE GIOVANILI
                   Scuola ed Istruzione
                   Sport
                   Infanzia
10. SERVIZI SOCIALI
                        Diversamente abili
                        Anziani

Introduzione

“Roma, Capitale della Repubblica, centro della Cristianità”
Nessun discorso politico o culturale che voglia riqualificare l’Italia è credibile se non si misura con i problemi ed i temi della Vita quotidiana dei Cittadini Romani.
Roma è la Capitale della Repubblica, è la Capitale morale dei Valori, è il “ponte” per eccellenza tra il Mediterraneo e l’Europa, è il centro della Cristianità.
Per tutte queste grandiose e nobili ragioni, dopo 15 anni di malgoverno e noncuranza da parte di Amministrazioni Comunali di Centrosinistra, le prossime Elezioni Amministrative del 13 e 14 Aprile possono e devono rappresentare il punto della vera svolta.
La svolta che Roma merita.
Presentiamo in 10 punti il nostro Programma Amministrativo, quello, cioè, che intendiamo realizzare nei prossimi anni per il Governo della nostra Città.

1.     FAMIGLIA E PERSONA
La Famiglia e le Istituzioni che la affiancano sono le fondamenta delle Comunità locali.
La prima libertà è quella di nascere e crescere in una Famiglia, nel pieno rispetto del diritto alla Vita e dell’identità religiosa della nostra Città.
Ecco perché il riconoscimento ed il rispetto delle radici cristiane del nostro paese è il presupposto di tutto il nostro agire politico.
Per far sì che la Famiglia e le singole persone che la formano si sentano realizzate e percepiscano la missione attribuita loro dall’Art 32 della Carta Costituzionale, ci impegneremo con mirati stanziamenti di bilancio a:
-         istituire un contributo economico per i nuovi nati;
-         eliminare ogni forma di discriminazione nelle graduatorie di iscrizione agli asili comunali ai danni dei Figli romani, contro ogni forma di privilegio a favore di figli di immigrati e/o extracomunitari;
-         istituire un Osservatorio familiare e una specifica Delega alla Famiglia, referente organico, periodico ed istituzionale;
-         riconoscere e potenziare, con apposite Convenzioni, il ruolo educativo degli Oratori, per far riscoprire a bambini e ragazzi la solidarietà, la dimensione comunitaria, le capacità culturali ed un vero cammino sociale;
-         definire apposite Convenzioni con locali pubblici ricreativi e culturali della città per permetterne la frequentazione, con un’apposita “Tessera familiare”, alle Famiglie più numerose e/o meno abbienti;
-         istituire nei singoli Municipi uno Sportello per la Famiglia per dare dirette e concrete risposte ai Cittadini e alle Famiglie in difficoltà.

2.     LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Il Comune è a servizio dei Cittadini e non il contrario.
Tutti gli Organi della Pubblica Amministrazione devono essere efficienti, rapidi, eliminare al massimo procedure e burocrazia.
Tutto ciò può essere realizzato attraverso:
-         la riorganizzazione degli Uffici e la loro completa informatizzazione;
-         il raggiungimento del maggior numero possibile di Uffici da Internet;
-         una maggiore responsabilizzazione del Personale Dipendente del Comune, anche attraverso premi di incentivo a favore degli impiegati più meritevoli;
-         la drastica riduzione del numero di Consulenze esterne, con il relativo impiego delle risorse umane a disposizione all’interno dell’amministrazione;
-         un più intenso controllo dell’attività e del finanziamento alle Aziende partecipate;
-         il potenziamento del decentramento delle competenze, delle risorse umane ed economiche, ai municipi di molti di quei servizi gestiti dal Comune  di Roma come il servizio giardini e la gestione delle aree verdi, il coordinamento della pulizia delle strade e della raccolta dei rifiuti e la manutenzione stradale sulle infrastrutture di grande viabilità;
-         istituzione di uno sportello municipale per la risoluzione dei problemi condominiali con la presenza di un consulente tecnico-legale a disposizione delle istanze dei cittadini.

3.     SICUREZZA, ORDINE PUBBLICO, ACCOGLIENZA E LEGALITA’
La sicurezza è sicuramente uno dei problemi che ci sta più a cuore, considerate le battaglie che abbiamo compiuto in questi anni sia a livello nazionale che in sede locale.
È indubbio che la presenza di illegalità  sia una delle principali preoccupazioni dei cittadini romani che hanno il diritto di vivere in un clima sereno ed essere protetti dalle amministrazioni che devono garantire politiche adeguate alla loro difesa ed incolumità.
Purtroppo la Politica “buonista” e noncurante degli ultimi 15 anni delle
Amministrazioni di centrosinistra ha reso Roma un coacervo di insicurezza
 criminalità, più o meno organizzata, diffidenza e paura.  Il risultato è stato un dilagante disprezzo delle leggi e delle regole ed un conseguente aumento della percezione di insicurezza per cittadini, commercianti e turisti.

Il Comune deve essere al centro delle Politiche per la Sicurezza attraverso:
-         il potenziamento ed il riconoscimento del ruolo della Polizia Municipale di Roma e in generale di tutti i Corpi cittadini delle Forze dell’Ordine attraverso l’apertura di nuove delegazioni periferiche;
-         l’ampliamento ed il rafforzamento del Progetto “Roma Sicura”, già avviato nella precedente Legislatura dalla Federazione Romana di AN, con l’istituzione di una Figura istituzionale con Delega specifica alle problematiche dei quartieri nelle zone più pericolose (stazioni, parchi, periferie) affinché la città sia vivibile e sicura in qualsiasi luogo e orario, soprattutto  per le donne.
-         maggiori e più intensi interventi per migliorare l’illuminazione pubblica ovunque, ma soprattutto nelle “zone a rischio”;
-         provvedimenti amministrativi reali di forte contrasto alla criminalità e al degrado: smantellamento dei campi - sosta abusivi ricettacolo di droga, prostituzione e criminalità; chiusura al traffico notturno di alcune vie contro lo sfruttamento della prostituzione; abolizione dei finanziamenti nei confronti dei campi sosta autorizzati e smantellamento di campi ritenuti pericolosi per l’incolumità pubblica;
-         controlli costanti della Polizia Municipale su immobili, attività e persone “sospette” per combattere criminalità, irregolarità ed abusivismo;
-         contrasto al commercio abusivo nel centro Storico e nelle Periferie.
E’ chiaro e naturale che Roma è prima di tutto dei suoi Cittadini, ma per vocazione e spirito la Capitale da sempre è “terra d’accoglienza” per tutti, per chi ama trascorrervi un periodo di vacanza, lavoro e studio.
Accoglienza  però deve rappresentare un concetto complementare a quello di Legalità, priorità in tema di socialità e convivenza.
Per questo ci impegneremo a:
-         controllare costantemente, anche con la collaborazione delle Forse politiche locali e delle Forze dell’Ordine, i Centri di ritrovo delle Comunità di immigrati regolari;
-         stabilire un filo diretto di contatto con gli Uffici istituzionali nazionali preposti alla regolazione dei flussi migratori;
-         creare occasioni ricreative e culturali di interscambio tra la Popolazione romana e quella straniera, di ogni ordine e grado, specialmente in età infantile e scolare, per far nascere e rafforzare una vera e legale Cultura dell’accoglienza.

4       CULTURA, TURISMO E SPETTACOLO
Roma è da sempre la culla della Cultura occidentale dal punto di vista religioso, architettonico, artistico, letterario.
Tutta questa ricchezza non è mai stata patrimonio delle Amministrazioni di Centro Sinistra, che invece hanno monopolizzato e strumentalizzato i beni  della città per la loro azione politica.
Nel centro storico, nelle periferie, nell’hinterland esistono migliaia di realtà culturali malgovernate, malseguite e malfinanziate che reclamano invece tutta la nostra attenzione.
E’ necessario che la Cultura non sia fine a se stessa ed alla pubblicità mediatica, ma diventi, soprattutto per le Giovani generazioni, mezzo di svago, di crescita e di salvezza dalla “vita di strada” e dalla microcriminalità.
Ci impegniamo, quindi, a:
-         vivificare i Centri culturali e ricreativi dislocati nelle Periferie (Teatri, Oratori, Biblioteche, Sale da cinema);
-         mantenere e rafforzare una collaborazione stabile con le Imprese private, le Università, le Accademie di Musica, l’Accademia delle Belle Arti ed altre grandi Istituzioni culturali cittadine;
-         creare un legame stabile di collaborazione con le Scuole primarie e secondarie per rendere serio ed efficace l’insegnamento dell’Educazione Civica e del Patrimonio culturale nazionale, specialmente nei lati e negli anni dimenticati del nostro Paese;
-         sostenere e finanziare Progetti culturali di sviluppo riguardanti la Storia di Roma e d’Italia da parte di Ragazzi e Giovani che vogliono impegnarsi nel Sociale, con particolare riferimento a questo campo di interesse;
-         creare un Coordinamento di tutti gli Eventi del Turismo e dello Spettacolo, per aumentare l’offerta e la nascita di nuove occasioni ricreativo - culturali;
-         per i turisti: ridurre i prezzi in merito ai servizi (mezzi pubblici, hotel, luoghi di ristorazione) e aumentare i costi dell’accesso al patrimonio culturale di Roma (ingresso musei, Colosseo, Fori Imperiali, e altri siti d’interesse artistico-storico-archeologico);
-         rendere più efficienti i mezzi e le strutture del Turismo (mezzi di trasporto, infrastrutture viarie, pulizia e decoro del Centro Storico, luoghi del turismo religioso e regionale);
-         promuovere l’istituzione di una Fiera Internazionale del Turismo, sullo stile di quelle già esistenti in altre Città d’Italia, che dia la possibilità a piccoli e grandi, giovani ed affermati Imprenditori romani di far conoscere la loro competenza e competitività.

5. COMMERCIO E IMPRESA
Roma è in una posizione anche commercialmente ed economicamente strategica, ma per troppo tempo ha fatto parte di quel Centro Sud costantemente sopravanzato dalle strutture del nord Italia, avvantaggiate da una migliore fiscalità, efficienza dei costi e degli spostamenti, preparazione manageriale di Dirigenti e Personale delle imprese.
Nella nostra Città e nella Provincia esiste un grande potenziale imprenditoriale da sfruttare e migliorare.
Per questo, i primi obiettivi da raggiungere saranno:
-         la lotta efficace all’abusivismo commerciale per tutelare e far lavorare sicuri i commercianti forniti di Licenza regolare, liberando tutte le nostre strade da banchi abusivi – spesso adagiati sul manto stradale, con grave pregiudizio del decoro, dell’ordine, della sicurezza e  della Salute pubblica – dove si commercia merce rubata o contraffatta che incoraggia  il mercato dell’illegalità;
-         regolarizzare i Mercati rionali(per la maggior parte su sede impropria) creando spazi adeguati per il “carico e scarico” delle merci e per la sosta dei Clienti;
          Quindi:
-         garantire un futuro professionale ai tanti Giovani e Cittadini che con passione e dedizione si dedicano alle Attività artigianali, troppo spesso sottovalutate anche dal punto di vista fiscale, assistenziale e retributivo;
-         creare un sistema culturale che coniughi Cultura ed Impresa, qualificando il fenomeno imprenditoriale, soprattutto nei suoi aspetti di formazione e gestione.

6. LE POLITICHE ABITATIVE
Da molti anni, specialmente le Giovani Famiglie si allontanano per necessità dal Centro e dalle Periferie di Roma, spinti verso i Comuni vicini a causa di molte ragioni, quali : inquinamento, costo elevato delle abitazioni, insicurezza, mancata vivibilità dei quartieri e traffico.
Inoltre molto spesso per accogliere i Cittadini stranieri “perdiamo di vista i Romani”, a causa di graduatorie abitative sproporzionate che non seguono criteri di giustizia e di equità.
Certi che la Casa sia il bene primario dove far crescere le Famiglie, sviluppare la propria personalità e trovare spazio alla formazione spirituale ed affettiva di ciascuno, ci impegniamo fortemente per:
-         individuare aree per la realizzazione di edilizia residenziale pubblica (per la costruzione di Case popolari sono già utilizzabili stanziamenti del Governo e dell’ex Giunta Regionale);
-         istituire canoni di affitto concordati per i Ceti meno abbienti e gli Studenti “fuori Sede”;
-         snellire le graduatorie per l’assegnazione delle Case comunali senza favoritismi e clientelismi, rispettando oggettivi criteri di priorità e reale necessità;
-         chiudere davvero e definitivamente i Residence per l’assistenza alloggiativa, mantenuti a costi esorbitanti e divenuti ormai “ghetti” irrispettosi di qualsiasi regola di dignità civile, sociale e umana.

7. TRASPORTO PUBBLICO, VIABILITA’ E PARCHEGGI
E’ evidente agli occhi di tutti che il sistema del Trasporto pubblico è oggi assai inadeguato per una Città grande e complessa come Roma.
E’ quanto mai necessario un vero Piano del Traffico e non provvedimenti temporanei ed inefficaci come il sistema della circolazione a targhe alterne o il blocco settimanale del traffico.
Ci impegniamo ad istituire:
-         parcheggi di scambio gratuiti o con tariffe agevolate di massimo 2 Euro al giorno per i pendolari ed i Lavoratori che prestano servizi professionali nel Centro storico o nelle prossimità, raggiungibili con i mezzi di trasporto pubblici;
-         forme di incentivazione per le grandi Aziende al fine di creare taxi-bus di trasporto collettivo per i Dipendenti, collegandoli con i principali nodi di scambio ferroviari e della Metropolitana;
-         soluzioni urbanistiche vicine alle esigenze dei Quartieri, delle Categorie produttive, dello snellimento del traffico e della diminuzione dell’inquinamento;
-         parcheggi per l’Università ad una tariffa agevolata (massimo 1 Euro al giorno);
-         forte contrasto agli Utenti dei mezzi pubblici di trasporto che non comprano o timbrano il biglietto di viaggio, attraverso il posizionamento di tornelli per il controllo automatico dei biglietti o per mezzo della reintroduzione del bigliettaio;
-         aumento delle corsie riservate per rendere il mezzo pubblico competitivo rispetto all’automobile e controllo delle stesse affidato a telecamere e Personale Metrebus in modo da riservare alla Polizia Municipale altri compiti di controllo e sicurezza;
-         migliorare in generale il servizio di Trasporto pubblico, garantendo decoro e pulizia a bordo, un numero più frequente e puntuale di corse, nuove corse festive e serali per raggiungere quartieri e zone altrimenti abbandonate.

8. OPERE PUBBLICHE, INFRASTRUTTURE E AMBIENTE


E’ decisamente urgente un Piano di Opere pubbliche primarie (marciapiedi, illuminazione, strade, giardini, piazze, parcheggi, strutture scolastiche, impianti sportivi).
Negli ultimi 15 anni questi interventi sono stati quasi completamente disattesi dalle Amministrazioni di Centro Sinistra che hanno realizzato solo opere molto costose e di sicuro impatto mediatico.
Roma è “la città delle buche”: motociclisti e pedoni rischiano ogni giorno la Vita percorrendo le strade della città e il Comune ha speso ingenti quantità di denaro non risolvendo mai il problema.
Gli interventi devono essere strutturali, con Progetti ben chiari e mirati alla sicurezza e alla migliore e piacevole vivibilità di tutti i Cittadini.
Pertanto, ci impegniamo a:
-         istituire un Osservatorio di controllo sulle Opere pubbliche con il coinvolgimento dei Rappresentanti dei Cittadini (Comitati di Quartiere e Associazioni a difesa dei Consumatori) al fine di eliminare lo sperpero di denaro pubblico, soprattutto per la manutenzione stradale e dei marciapiedi;
-         garantire sicurezza negli edifici scolastici: molte Scuole romane sono ancora in condizione di pericolo e gli Studenti vivono e studiano in locali non del tutto idonei;
-         abbreviare i tempi di realizzazione delle Grandi Opere (terza corsia del Raccordo Anulare e delle Metropolitane, entrambi i Progetti già finanziati dalle Giunte di Centro Destra);
-         creare nuovi parcheggi e contestualmente nuove aree verdi in Centro e nelle Periferie nelle aree non a rischio dal punto di vista idrogeologico;
-         delocalizzare le Aziende e le Industrie troppo vicine alle abitazioni private;
-         migliorare e risolvere definitivamente il gravissimo problema della gestione dei rifiuti solidi urbani, avendo come priorità la Salute e il benessere dei Cittadini, troppo spesso illusi dalle precedenti Amministrazioni locali sul cambiamento ambientale e civile di “zone a rischio” (ad es. la discarica della zona di Malagrotta);
-         chiudere la discarica di Malagrotta e dislocare nuove tecnologie per lo smaltimento dei rifiuti lontano dai centri abitati;
-         potenziare le piste ciclabili della Capitale, renderle sicure e prioritarie per una giusta mobilità sostenibile;
-         riqualificare gli spazi verdi della città realizzando, dove possibile, aree ludiche per bambini rendendo prioritaria l’attenzione dell’amministrazione all’Ambiente nel rapporto tra nuove opere e verde pubblico;
-         realizzare nuove aree per cani spaziose e in ogni quartiere della città;
-         installare centraline di monitoraggio per il controllo costante ed efficace dell’inquinamento dell’aria e dell’acqua.

9. LE POLITICHE GIOVANILI: 
              INFANZIA, SCUOLA, SPORT

La tutela e lo sviluppo armonioso ed equilibrato dei Bambini e dei Giovani è una delle priorità di un’Amministrazione Comunale che si rispetti e che sia degna di tale nome.
E’ molto scoraggiante vedere ogni giorno decine di Bambini e Giovani disagiati, mancanti di istruzione adeguata (in particolar modo stranieri), dediti ad attività criminali e rischiose che mal si addicono ai Minori.
A partire  dall’età infantile il nostro impegno sarà diretto a:
- incrementare gli investimenti per gli Asili-nido e, più in generale, per i Servizi dell’Infanzia, evitando la deprimente e dannosa abitudine della precedente Amministrazione tesa ad escludere dalle graduatorie di iscrizione Figli di Cittadini romani a favore di Figli di famiglie extracomunitarie e senza fissa dimora;
- coinvolgere Associazioni e Cooperative dedite all’Infanzia, istituendo anche Nidi-famiglia accanto alla rete pubblica dei Nidi cittadini;
- creare strutture di Asili-Nido aziendali, venendo incontro alle esigenze sempre più pressanti di genitori impegnati nei luoghi di lavoro per l’intera giornata;
- stipulare Convenzioni per l’organizzazione di istituzioni ludiche e di crescita sociale e culturale  per l’Infanzia, anche solo per alcune ore del giorno.
E’ certamente a Scuola, nell’età scolare, che si sviluppa la personalità dei bambini, cioè i futuri Cittadini di Roma.
E’ importante, pertanto, impegnarsi a:
-         prevedere un Piano di manutenzioni ordinarie e straordinarie e di “messa a norma” di tutte le Scuole;
-         costruire nuove Strutture scolastiche, soprattutto nelle Periferie e nelle zone in espansione;
-         rivedere e controllare i criteri di accesso alle Scuole comunali, favorendo i Cittadini residenti;
-         tutelare le Scuole paritarie, garantendone l’accessibilità a tutte le Famiglie che lo desiderano sulla base delle attività didattiche ritenute più idonee per i propri Figli e non solo sulla base dell’ammontare della retta economica,
Parallelamente:
- strutturare, accanto alle Istituzioni pubbliche e private di insegnamento, spazi per ragazzi e Adolescenti, con attività di tipo culturale (Corsi di Informatica, Recitazione, Musica, Lingue straniere e Cultura locale);
-         promuovere Servizi - vacanza per Minori – specialmente membri di Famiglie in difficoltà economica - incentivando le esperienze educative e di crescita sociale e personale, approfondendo le tradizioni, i valori artistici ed ambientali del territorio romano;
-         sviluppare, in collaborazione con gli Organi Dirigenti di tutte le Scuole del territorio comunale Programmi di informazione e prevenzione per contrastare i fenomeni di pedofilia, violenza e bullismo.
-         promuovere corsi all’educazione sessuale consapevole all’interno delle scuole.
Certamente, sotto l’aspetto della socialità e del benessere fisico, lo      Sport ha un ruolo fondamentale.
E’ indispensabile, pertanto, favorirlo in modo concreto.
Ci impegniamo a farlo:
-         promuovendo ed aumentando la pratica sportiva all’interno di tutte le Scuole, con particolare attenzione agli Sport minori e nuovi (Rugby, Arti marziali, Calcio dilettantistico);
-         diminuendo le tariffe degli Impianti sportivi comunali;
-         creando l’Agenzia Comunale per lo Sport, per l’organizzazione e il coordinamento di piccoli e grandi Eventi sportivi e per reperire risorse attraverso sponsorizzazioni pubbliche e private;
-         mantenendo decorosi e sicuri gli Impianti sportivi abbandonati, specialmente nelle Parrocchie e nelle Periferie;
-         predisponendo nuovi spazi per le Discipline popolari (Ciclismo, Pattinaggio, Basket, Volley, calcetto), anche costruendo nuovi Palazzetti per lo Sport nelle Periferie.

10. I SERVIZI SOCIALI:
        ANZIANI, DIVERSAMENTE ABILI

Prima dello Stato, prima del Comune, ci sono le Persone, le Famiglie e tutti i Corpi Sociali intermedi.
Ai Servizi Sociali deve essere dedicata una parte importante del Bilancio Comunale, privilegiando le categorie meno protette: anziani in difficoltà, donne sole con figli a carico, portatori di handicap.
Non ultimi i bambini in pericolo: particolare attenzione deve essere rivolta allo sfruttamento dei Minori.
Per non duplicare gli interventi e sprecare il denaro pubblico, le Politiche sociali dovranno osservare ed applicare il Principio di Sussidiarietà, in altre parole un costante coordinamento e collaborazione con le Associazioni pubbliche e con l’iniziativa privata no-profit create a tali scopi.
In particolare questi i campi del nostro maggiore impegno:
-         la creazione di Centri diurni per Anziani, anche non autosufficienti,
-         la promozione, in collaborazione con le ASL e con le Strutture Ospedaliere del territorio comunale, dell’Assistenza domiciliare integrata, per sostenere gli sforzi dei nuclei familiari con Anziani malati e/o non autosufficienti;
-         la creazione nei Municipi di uno Sportello per la Popolazione over 65,  per venire incontro al disagio ed ai bisogni delle persone anziane e promuovere il loro benessere;
-         la valorizzazione dell’Anziano, del suo patrimonio culturale, affettivo e umano attraverso spazi appositi nei quartieri di residenza ed iniziative di tipo culturale e sociale;
-         la realizzazione di strutture adeguate per la cura dei malati di mente e la valorizzazione e il recupero dei cittadini con disagio psichico;
-         il potenziamento delle strutture sociali di volontariato dedicate al recupero dei tossicodipendenti, alcolisti, emarginati grazie alla creazione di centri di ascolto per i disagi e le emarginazioni legati alle pluri-dipendenze
Altrettanta importanza vogliamo riservare ai Cittadini diversamente abili, attraverso:
-         l’abbattimento delle barriere architettoniche;
-         la creazione ed il potenziamento di Strutture - famiglia per Minori ed Adulti, gestite da Personale appositamente formato e impiegato;
-         il coordinamento costante con le molteplici Associazioni di Volontariato Sociale che aiutino anche i soggetti portatori di handicap e le loro Famiglie a conoscere e utilizzare i Servizi che l’Amministrazione Comunale potrà mettere loro a disposizione;
-         il finanziamento di Progetti aventi come  scopo l’integrazione ed il miglioramento della Vita quotidiana dei Cittadini diversamente abili nella nostra Città.


LIBERIAMO ROMA DAL DEGRADO, DALLA PAURA, DALLA POVERTA’

DOPO 15 ANNI DI MALGOVERNO,
SCEGLIAMO FINALMENTE
IL BENE DELLA NOSTRA CITTA’

Per ALEMANNO SINDACO

Fabrizio SANTORI
al Comune di Roma









Copyright © by ***SANTORI Fabrizio sito ufficiale, Rialzati Roma ! All Right Reserved.

Pubblicato su: 2005-12-08 (10970 letture)

[ Indietro ]




@ 2005-2015 by Fabrizio Santori
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi