Welcome to ***SANTORI Fabrizio sito ufficiale, Rialzati Roma !!

     Eventi



     PARTECIPA
· Home
· Argomenti
· Cerca
· Il Mio Impegno
· Invita un amico
· Link
· Scrivimi
· Sondaggi
· Statistiche
· StopMoschee

     IN EVIDENZA
· Omniroma-LAVORO, SANTORI (FDI): "BLOCCARE CADUTA LIBERA OCCUPAZIONE A ROMA&[ 0 commenti - 11 letture ]
· Omniroma-SANITA', SANTORI (FDI) "GRAVI SILENZI E OMISSIONI SU MARATONE[ 0 commenti - 11 letture ]
· Omniroma-PATRIMONIO, REGIONE: BANDO LOCAZIONE ESTIVA AREA ANTISTANTE EX FORLANIN[ 0 commenti - 12 letture ]
· Omniroma-MALAGROTTA, SANTORI (FDI): ROMA E PROVINCIA STANNO DIVENTANDO TERRA DEI[ 0 commenti - 13 letture ]
· Omniroma-SANITÀ, SANTORI (FDI): CON ESTATE ZINGARETTI TAGLIA POSTI PEDIAT[ 0 commenti - 12 letture ]

[ Altro nella News Section ]

     Chi è in linea
In questo momento ci sono, 67 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

     SPRAZZI DI WEB

Top secret
[ Top secret ]

·UN ANNO DI ASSEMBLEA CAPITOLINA
·2 MLD EURO PER ACQUISTO SOMMERGIBILI, POLEMICHE SU DIFESA
·PD, NELLE LISTE CONDANNATI, PRESCRITTI E RINVIATI A GIUDIZIO: ECCO I NOMI
·ITALIA TRA PEGGIORI IN UE PER ACCESSO A WEB, COME LITUANIA
·ALEMANNO CANCELLA CHI LO CRITICA SUL WEB
·CORRUZIONE: ITALIA TRA ULTIMI IN UE E PEGGIO DEL GHANA
·STORACE CORTEGGIA SANTORI
·LO SCANDALO: 200 PRIVILEGIATI PRENDONO IL DOPPIO VITALIZIO
·1,5 MLD L'ANNO: ECCO QUANTO CI COSTANO CAMERA E SENATO

 Approfondimenti: AVVENIRE: IL MANIFESTO PER ROMA. MARINO LI SNOBBA

Ideehttp://www.avvenire.it 4 giugno 2013
IL BALLOTTAGGIO PER IL CAMPIDOGLIO
Manifesto per Roma Alemanno ci sta Marino lo snobba

Gianni Alemanno risponde. Ignazio Marino no. Dopo la la pubblicazione - su Avvenire di domenica - del Manifesto per Roma, le associazioni firmatarie dell’appello sui temi della vita, della famiglia e della libertà educativa prendono di nuovo la parola per sottolineare in due diversi comunicati i due diversi - e contrastanti - atteggiamenti dei candidati al ballottaggio per l’elezione a sindaco della Capitale. Il primo comunicato, in verità, risale a domenica stessa, quando il candidato pidiellino aveva ribadito le sue posizioni sui tre temi cruciali (le sintetizziamo a lato). Risposta di cui il Comitato "Identità e valori" ha preso atto con «soddisfazione», giudicandola «sollecita e puntuale» e auspicando «un confronto franco e diretto» tra i due contendenti su questi temi decisivi per l’orientamento del voto. Ieri, invece, gli estensori del Manifesto hanno preso di petto le «dichiarazioni generiche» del candidato del Pd rispetto a «domande specifiche e precise».
  


Notando con dispiacere che finora solo il suo avversario si è espresso. Non solo. Dopo aver rinfacciato duramente a Marino un metodo «che è il contrario della trasparenza e della partecipazione», visto che preferisce «non riconoscere gli esponenti delle associazioni cattoliche come interlocutori», lo invitano a un confronto. «Non vogliamo credere che voglia mancare di attenzione nei confronti delle associazioni che lo hanno interpellato e dell’intero elettorato cattolico», il monito. L’invito resta anche per Alemanno. I due potranno confrontarsi con i promotori dell’appello insieme o separatamente. Ma che lo facciano, perché «questa è vera democrazia, rispetto per i cittadini, rapporto corretto fra elettori ed eletti: altrimenti non si parli di rinnovamento della politica», incalzano i promotori. Che promettono un ascolto attento, per esporre poi i propri «dubbi e richieste». Ieri, intanto, la campagna elettorale si è contraddistinta per la polemica, appunto, sul voto dei cattolici. Con Marino che ha detto di non accettare «patenti» di cattolicità date dall’avversario. Ha evocato Papa Francesco («Non mi sembra che voglia entrare nella politica interna di una città»), ha ricordato di aver scritto un libro con il cardinal Martini e, sul testamento biologico, ha citato il Catechismo della Chiesa cattolica. «Invece di questa abbondanza di citazioni strumentali, sarebbe meglio che accettasse di rispondere direttamente alle domande poste dagli esponenti delle associazioni cattoliche in un confronto pubblico», reagisce Eugenia Roccella (Pdl). Contro le posizioni di Marino (le sue dichiarazioni di ieri le riportiamo sempre a lato) si pronunciano anche i pidiellini Maurizio Gasparri, che le giudica «estreme e negative», e Maurizio Sacconi, che parla di valori «messi in discussione da un fronte ideologico che incorpora opportunisti e relativisti». Il sindaco uscente incalza anche lui l’avversario con gli stessi toni.

E sul tema famiglia ribadisce che la Costituzione sancisce come tale l’unione tra uomo e donna. E questo non significa discriminare, visto che a Roma «abbiamo accettato il Gay Pride e non ci sono stati problemi». Marino ha insistito sulla negazione di presunti diritti alle coppie gay. E ha aggiunto: «Non è possibile che in una città come Roma continuino ad esserci delitti e reati dettati dall’omofobia». Per il resto la campagna elettorale ieri ha vissuto delle polemiche a tutto campo sui temi tradizionali di una competizione per una grande città. Si è parlato anche di tessere elettorali. Alemanno trova conforto nel fatto che negli ultimi giorni ne siano state richieste 100mila, da persone che non hanno partecipato al primo turno. Anche se «solo il Mago Otelma» può dire se ciò si tradurrà in un suo recupero. Il chirurgo del Pd, invece, è intervenuto sul rischio voto per gli elettori con la tessera "piena" di timbri. «Non sono un costituzionalista, ma il diritto di voto può essere rimosso soltanto per alcune specifiche situazioni. Credo che su questo dovremmo avere una parola del prefetto».
Gianni Santamaria

4 giugno 2013
Roma, le scelte di Alemanno e Marino su vita famiglia e scuola

IL SINDACO USCENTE GIANNI ALEMANNO
INIZIO E FINE VITA
«Nel cimitero Laurentino abbiamo aperto un’area per tutti i bimbi mai nati, che per noi non sono “rifiuti ospedalieri”. Sono contrario a ogni forma di registro per il testamento biologico. Purtroppo in alcuni Municipi governati dalla sinistra estrema sono stati istituiti, nonostante la loro inutilità»
FAMIGLIA
«Abbiamo strutturato politiche familiari che resteranno. E abbiamo istituito (ormai unica città in Italia) il Quoziente Roma, per dare il giusto valore alla famiglia, in particolare con figli. Sulla tariffa dei rifiuti, ha prodotto l’esenzione di 90mila famiglie. Sull’Imu di oltre 376mila».
LIBERTÀ EDUCATIVA
«Non esistono scuole pubbliche e scuole private. Semmai, pubbliche statali e pubbliche paritarie. Non ci sogneremmo mai di fare un referendum come a Bologna, ma in questi anni, nell’ottica della sussidiarietà, abbiamo aperto oltre 4mila posti nido in convenzione, valorizzando così terzo settore e famiglie. Non solo, per la prima volta abbiamo adottato voucher educativi per le famiglie i cui bambini erano in lista d’attesa.

LO SFIDANTE IGNAZIO MARINO
INIZIO E FINE VITA
Sulla fine della vita mi trovo assolutamente d’accordo con il catechismo della Chiesa cattolica. Comunque non è tema su cui può legiferare un sindaco». Questo ieri. Ma in passato ha detto che avrebbe istituito registri per «influenzare il Governo nazionale» anche «attraverso un’azione normativa, ai limiti delle competenze di Roma Capitale»
FAMIGLIA
«Il registro delle unioni civili è un atto importante e lo faremo anche a Roma. Ma è importante che questi temi vengano affrontati a livello nazionale. Se la destra pensa che rispetto all’amore le persone debbano essere separate da un certificato io penso invece sia sbagliato»
LIBERTÀ EDUCATIVA
«Credo che l’investimento principale deve essere fatto nei confronti della scuola pubblica. Penso anche che in una città come Roma c’è un ruolo importante svolto da tante istituzioni e associazioni, molte delle quali cattoliche, che non può essere sottovalutato. Non immagino però che possano esserci altri oneri rispetto ad ora».

    Cercami su Facebook       
Cercami su Facebook    Cercami su Facebook


3 giugno 2013
·         LA SFIDA PER IL CAMPIDOGLIO
«Vita, famiglia, scuola
Risposte per Roma»

Libertà di educazione, vita, famiglia. Temi sui quali un nutrito gruppo di associazioni cattoliche e di intellettuali chiede chiarezza ai due candidati rimasti in lizza per il Campidoglio: Gianni Alemanno (Pdl) e Ignazio Marino (Pd). Il gruppo - che si definisce sotto il nome collettivo di "Comitato Identità e valori per Roma" - in vista del ballottaggio di domenica prossima propone loro un vero e proprio Manifesto per Roma (che pubblichiamo integralmente a lato), ponendo tre domande sui punti nevralgici rimasti se non proprio inevasi, almeno assai sottaciuti.

I rappresentanti di associazioni della Capitale, ma anche nazionali (dal Forum Famiglie e Scienza e Vita a Retinopera, fino a Rinnovamento nello Spirito e Mcl), alcune personalità accademiche del calibro dell’economista Stefano Zamagni e dello storico Giuseppe Ignesti, nonché due ex parlamentari come Domenico di Virgilio e Alfredo Mantovano chiedono, dunque, agli aspiranti sindaci di «esprimersi con chiarezza», perché le loro risposte sono «determinanti per orientare la scelta consapevole dei cattolici». In particolare al centro ci sono loro posizione riguardo alla libertà di scelta educativa per i genitori e alle scuole paritarie (oggetto di recente di un referendum-bandiera a Bologna che intendeva privarle dei finanziamenti comunali). Poi su vita nascente, terminale e in condizioni di fragilità («non sempre sufficientemente tutelata»), nonché sul controverso tema dei registri dei testamenti biologici. Infine, sulla tutela della famiglia come intesa dalla Costituzione. Con una richiesta di dire se vorranno istituire altri registri altrettanto controversi, quelli «per le unioni civili omosessuali».

In attesa che i candidati prendano visione dell’appello e diano un riscontro, si registra come questi temi restino ai margini della campagna. Ieri a evocare le parole "vita" e "famiglia" è stato solo il sindaco uscente. Lo ha fatto polemizzando con l’avversario in una dichiarazione su segnali di accordo di questi con i centri sociali in stile Pisapia. Conclusa definendo Marino «un pericolo per lo sviluppo, la sicurezza e i valori della nostra città, la vita e la famiglia». Poi ha anche evocato direttamente l’impegno dell’avversario per «i matrimoni degli omosessuali» e per «la legalizzazione della droga». E poi ha ripetuto un riferimento ai valori, chiedendo il voto delle donne. L’esponente del Pd ieri ha incassato un giro romano a suo sostegno del sindaco di Firenze Matteo Renzi, in attesa dei primi cittadini di Cagliari e Milano (per lui scenderà in campo anche il segretario del Pd Guglielmo Epifani). Ed è intervenuto tra l’altro sul tema dell’educazione, chiedendo ad Alemanno la sospensione del bando (in scadenza domani) per l’assegnazione a «privati» della gestione di otto asili nido. Motivo? Non sarebbero rispettati gli standard ministeriali per garantire un servizio idoneo. «La cifra di 480 euro a bambino messa a bando non rispetta quanto previsto dal contratto di categoria, almeno 600», dichiara il medico ed ex senatore. Che rinfaccia più in generale ad Alemanno una cattiva amministrazione della Capitale (Alemanno ribatte, definendo i suoi sponsor di altre città «sindaci del fallimento»). Marino, in coppia con Alfio Marchini, non aveva firmato nei giorni scorsi un manifesto pro-famiglia del Forum del Lazio. E ieri si è dedicato, come del resto il competitor di centrodestra, a corteggiare il 10% circa del costruttore.

Per il resto la battaglia tra i due si è giocata sui pur importanti temi delle periferie e dell’assetto urbano. R.S.V.P. Le associazioni attendono.
Gianni Santamaria

3 giugno 2013
·         IL MANIFESTO PER IL CAMPIDOGLIO

In un "momento decisivo" impegni
su "temi qualificanti"


«Tra pochi giorni i cittadini andranno alle urne per scegliere il sindaco di Roma. La nostra è una città unica, nel nostro paese e nel mondo intero: per la sua storia millenaria, per il suo eccezionale tesoro artistico e culturale, e per essere il centro della cristianità, la sede della Cattedra di Pietro.
Per i cattolici di tutto il mondo Roma è prima di tutto la sede del Papato, un faro spirituale a cui rivolgersi, e ha un significato e un ruolo che va oltre quello di capitale d’Italia. I cattolici che vi abitano, e che sono orgogliosi e grati di vivere in una città tanto straordinaria, sanno che le decisioni di chi governa Roma possono valorizzare o deprimere questa ricchezza così particolare.
Le elezioni del sindaco di Roma sono un momento decisivo: chiunque sarà scelto nella competizione democratica a governare la capitale, deve essere ben consapevole del peso della tradizione e della presenza del popolo cristiano.
Per questo chiediamo ai due candidati che si confronteranno al ballottaggio di esprimersi con chiarezza su alcune questioni particolarmente significative che stanno a cuore ai cattolici, e che riteniamo qualificanti per governare Roma.
Dai candidati sindaci vorremmo sapere per esempio come intendono la libertà di educazione, se sono favorevoli alla possibilità per i genitori di scegliere la scuola per i propri figli, e  quale è la loro posizione nei confronti delle scuole paritarie.
Siamo tutti convinti che la vita è il bene primario degli esseri umani, e che va protetta. Ma in concreto la vita nascente, quella terminale e quella di chi è in condizioni di fragilità non è sempre sufficientemente tutelata. Ci piacerebbe sapere quali iniziative in questo senso immagina il futuro sindaco, e se intende introdurre i registri per i testamenti biologici, come hanno già fatto alcuni municipi.
La famiglia, per la nostra Costituzione, è una società naturale fondata sul matrimonio. Chiediamo ai candidati  se condividono questa formulazione, e quali misure a sostegno della famiglia hanno in programma. Vogliamo anche sapere se si prevede l’istituzione di registri per le unioni civili omosessuali.
Si tratta di temi di assoluta rilevanza sui quali chi si candida a governare Roma non può tacere: sono risposte determinanti per orientare la scelta consapevole dei cattolici e richiamarli alla responsabilità di esprimere il proprio voto.
Agnoli Francesco promotore marcia per la vita, Belletti Francesco Forum associazioni familiari, Benincasa Tommaso Movimento amore familiare, Casini Carlo  Movimento per la vita, Ceccarelli Emma Forum associazioni familiari Lazio, Colombo Maria Grazia Agesc, Conso Vincenzo, Retinopera, Costalli Carlo Movimento cristiano lavoratori, Coviello Domenico Scienza e vita, Di Virgilio Domenico Associazione medici cattolici, Floris Paolo Maria Identità cristiana, Gontero Roberto Agesc, Gualaccini Giampaolo Compagnia delle opere Roma, Ignesti Giuseppe Docente universitario, Introvigne Massimo Alleanza cattolica, Loria Roberto Associazione famiglie numerose cattoliche, Mantovano Alfredo Alleanza cattolica, Martinez Salvatore Rinnovamento nello Spirito, Mattia Aldo Coldiretti Roma, Pasquali Franco Retinopera, Rebecchini Gaetano Centro di orientamento politico, Ricci Sindoni Paola Scienza e vita, Romano Patrizio Far famiglia, Samperi Pietro Unione cattolica italiana tecnici, Saraceni Vincenzo Associazione medici cattolici, Zamagni Stefano docente universitario.

 



 
     Links Correlati
· Inoltre Idee
· News by fabrizio


Articolo più letto relativo a Idee:
NASCE L'OSSERVATORIO FINANZIAMENTI UE


     Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad


     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Associated Topics

Idee

"AVVENIRE: IL MANIFESTO PER ROMA. MARINO LI SNOBBA" | Login/Crea Account | 1 commento | Search Discussion
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

http://www.coachfactoryoutletsus.com/ (Voto: 1)
di momomo il Wednesday, 27 August @ 08:47:53 CEST
(Info Utente )
To get you going, I coach factory outlet online [www.coachfactoryoutletsus.com] Jaclyn ray-ban sunglasses [www.rayban--sunglass.com] from online coach outlet store online [www.coachoutlet-onlinestore.com] consignment site coach outlet store online [www.coachoutlet-onlinestore.com], who started the business after coach factory [www.outlet-coachfactory.com] burned coach factory outlet [www.factory--coach.com] herself. "I'd had a coach handbags [www.coach--handbags.com] of horrific coach outlet store online [www.coachoutlet-onlinestore.com] incidents coach factory outlet [www.factory--coach.com] where I coach outlet online [www.coachoutlets--online.com] received coach factory outlet [www.factory--coach.com] merchandise. oakley vault [www.oakley--vault.com] were michael kors outlet online [www.michael-kors.cc] glaringly coach factory outlet online [www.coachfactoryoutletsus.com] obvious, but coach outlet store online [www.coachoutlet-onlinestore.com] others fitflops [www.fit-flops.co.uk] I was coach official online [www.officialcoachonlinefactorysale.com] fooled before being tiffany and co jewelry [www.tiffanyand--co.com] called out by a friend." When coach outlet [www.coachoutlet--factory.com] shopping for a tory burch outlet [www.toryburch-outlet-online.com] as coach factory outlet [www.factory--coach.com] as we do, you're already coach factory outlet online [www.coachfactoryoutletsus.com] well abercrombie and fitch store [www.abercrombieandfitchstore.com] favorite Edie kate spade outlet online [www.katespade--outlet.com] acrylic tiffany and co jewelry [www.tiffanyand--co.com] clutches. But do you michael kors outlet online [www.michael-kors.cc] one of your own? Ahead of kate spade outlet [www.katespadeoutlet-online.com] much anticipated air jordans Blazer louis vuitton outlet [www.louis-vuittonoutlets.com] Iridescent release, Cheap kate spade outlet [www.katespadeoutlet-online.com] skinnies louis vuitton handbags [www.louis-vuittonhandbags.net] before, but Leggi il resto di questo commento...






@ 2005-2015 by Fabrizio Santori
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.32 Secondi