Welcome to ***SANTORI Fabrizio sito ufficiale, Rialzati Roma !!

     Eventi

     PARTECIPA
· Home
· Argomenti
· Cerca
· Il Mio Impegno
· Invita un amico
· Link
· Scrivimi
· Sondaggi
· Statistiche
· StopMoschee

     IN EVIDENZA
· Omniroma-SAN CAMILLO, SANTORI: PER PAZIENTI IN CODICE VERDE CURE SOLO DOPO 8 DEL[ 0 commenti - 0 letture ]
· ROMA. SANTORI: ALLONTANARE STORNI PER EVITARE CADUTE E INCIDENTI DA GUANO[ 0 commenti - 7 letture ]
· Omniroma-MUNICIPIO XI, SANTORI-CATALANO (FDI): "NIDO NUOVO E MAI APERTO&quo[ 0 commenti - 8 letture ]
· Omniroma-VILLA PAMPHILJ, SANTORI: VIGILI URBANI TUTTE LE NOTTI SORVEGLIANO CANCE[ 0 commenti - 12 letture ]
· Omniroma-MUNICIPIO XII, PICONE-GIUDICI (FDI): SU VIA QUATTRO VENTI "BUCO&qu[ 0 commenti - 9 letture ]

[ Altro nella News Section ]

     Chi è in linea
In questo momento ci sono, 58 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

     SPRAZZI DI WEB

Obiettivi raggiunti
[ Obiettivi raggiunti ]

·CRONACA DI UNA GIORNATA AD AMATRICE
·NEL LAZIO VINCE LA DONNA E SI DIFENDE LA FAMIGLIA
·LOTTA ALLA AMIANTO. CONFERENZA INTERNAZIONALE
·FINANZIAMENTO EUROPEI PER LA RIQUALIFICAZIONE DEI QUARTIERI
·TAGLIO DEI COSTI, ANCHE DALL'OPPOSIZIONE IMPEGNO MANTENUTO
·REGIONE. NOTTE 'TAGLI' A PISANA, PASSA SPENDING REVIEW LAZIO
·APPROVATO IN CONSIGLIO REGIONALE ODG PER FUNZIONE SOCIALE DEGLI ORATORI
·LAZIO: NESSUNO POTRA' GUADAGNARE PIU' DEL GOVERNATORE
·OPERAZIONE VERITA'. 5 ANNI DI ALEMANNO SINDACO

 PRONTO SOCCORSO, SANTORI: GRAVI VIOLAZIONI, ECCO L’ ESPOSTO ALLA PROCURA

Comunicati stampaAnche il PD e Montino pubblicarono foto Pronto Soccorso nel febbraio 2012
 
“Violazione dell’art. 328 C.p. con le aggravanti specifiche del caso ( Rifiuto di atti d’ufficio e Omissioni), violazione delle norme in materia di Salute e sicurezza del lavoro D.lgs 231/2001, violazione del diritto alla salute del cittadino sancito dall’art. 32 della Costituzione Italiana, e altre ulteriori violazioni che la Magistratura vorrà configurare. Con queste motivazioni abbiamo formalmente inviato un esposto circostanziato alla Procura della Repubblica di Roma sui gravi fatti che si stanno susseguendo nei vari Pronto Soccorso della Capitale con particolare riferimento al San Camillo, iniziativa tesa a denunciare una vera e propria emergenza che sta arrecando nocumento e grave disagio ad operatori e pazienti assistiti. Ora auspichiamo tempi brevi che consentano di verificare tutte le omissioni e le violazioni commesse e l’accertamento delle specifiche responsabilità”, così dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio e componente della commissione Salute, intervenendo nuovamente sull’emergenza Pronto Soccorso San Camillo e sull’esposto presentato ieri dalla Regione Lazio.



“Si tratta di un esposto differente da quello presentato ieri dalla Regione che, tra smentite e minacce di querela, cerca solo di nascondere l’emergenza dei pronto soccorso nel Lazio, con il preciso obiettivo di mettere a tacere una protesta giusta e legittima e di impedire a mezzi di informazione, sindacati ed esponenti politici di poter denunciare quanto sta avvenendo. Si tratta di un atteggiamento di una gravità inaudita, oltre che incoerente e ingiusto, anche perché altrimenti nell’esposto sarebbe doveroso citare anche l’ex consigliere regionale Esterino Montino che, proprio nel febbraio 2012, affermava che al Pronto Soccorso San Camillo vi fosse una situazione al limite della vergogna, proseguendo nel dichiarare che ci sono delle foto su www.pdregionelazio.it , sito del Gruppo Pd alla Regione Lazio, che spiegano ciò che accade, meglio di qualsiasi parola. I malati vengono curati su materassi in terra. Addirittura - rilevò Montino - si fanno i massaggi cardiaci con i pazienti stesi sul pavimento. Denuncia di cui è responsabile quindi tutto il PD ed è un peccato che il sito ufficiale del gruppo alla Pisana ora sia oscurato probabilmente a seguito dell’inchiesta della Procura di Rieti sui rimborsi d’oro ai gruppi politici. Insomma, per Zingaretti, di male in peggio”, conclude la nota.
Roma, 17 Gennaio 2014

SEGUE ESPOSTO INVIATO ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA
Alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma
E, p.c.
Nicola Zingaretti – Commissario ad Acta
Ignazio Marino – Sindaco di Roma Capitale
Aldo Morrone – Direttore Generale San Camillo - Forlanini
Flori Degrassi – Direzione Regionale Salute e integrazione Sociosanitaria

ESPOSTO – DENUNCIA IN MERITO AI FATTI RELATIVI AI PRONTO SOCCORSO DELLA CAPITALE (SPECIFICI RIFERIMENTI ALL’OSPEDALE  SAN CAMILLO)

VIOLAZIONE ART. 328 CP CON AGGRAVANTI SPECIFICHE DEL CASO (RIFIUTO DI ATTI D’UFFICIO – OMISSIONI)
VIOLAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA DEL LAVORO DLSG 231/2001
VIOLAZIONE ART.32 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA
ULTERIORI VIOLAZIONI

Il sottoscritto Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio, membro della Commissione Salute e Politiche Sociali, in rappresentanza dei cittadini, titolari di interessi, inoltra il seguente esposto-denuncia:


PREMESSO CHE
Il diritto alla Salute di tutti i cittadini è garantito dalla Costituzione Italiana. L’art.32 sancisce la tutela della salute come ”diritto fondamentale dell’individuo e interesse della collettività”;

La città di Roma e il Lazio rappresentano un presidio cruciale e insostituibile per tutte le problematiche sanitarie anche del sud Italia e per una moltitudine di stranieri in transito;

la maggior parte dei Pronti soccorsi, soprattutto nelle grandi strutture, si caratterizzano da locali limitati a tal punto che gli utenti sono molte volte costretti a sopportare condizioni di promiscuità in cui viene lesa ogni dignità umana. Senza dimenticare le numerose ore di attesa al Triage prima di essere visitati.


CONSIDERATO CHE
A seguito del Decreto 80 del 30 settembre 2010, nell’attuazione del piano di rientro del debito sanitario, e il successivo Decreto del Commissario ad Acta On. Nicola Zingaretti dello scorso 4 ottobre 2013, che approva un documento di ‘Raccomandazioni’ ai Direttori Generali delle ASL per la stesura degli ‘Atti aziendali’ di conversione in Case della Salute di alcuni presidi ospedalieri laziali;

Sono stati stanziati con Delibera di Giunta Regionale la n.322 del luglio 2012 € 467.000 € per l’ampliamento del Pronto Soccorso Dea dell’ospedale San Camillo che ad oggi, tra rimpalli di competenze e lassismi vari, non risultano essere stati utilizzati per migliorare una condizione di criticità che non riesce a contenere in maniera adeguata l’afflusso dei pazienti e dei loro accompagnatori;

Il Presidente della giunta regionale Nicola Zingaretti, in qualità di Commissario ad Acta per la prosecuzione del Piano di rientro dal disavanzo sanitario, aveva annunciato l’apertura di otto Case della Salute entro fine 2013;

Il Presidente Zingaretti aveva annunciato un decreto sulle linee guida per l’apertura di quei presidi sanitari utili ad alleggerire la morsa sui Pronti Soccorsi, da includere nei piani aziendali, a tutt’oggi mai realizzati ed oggetto di numerose proroghe;


CONSIDERATO INOLTRE CHE
Secondo i dati ufficiali Sies (Sistema informativo emergenza sanitaria) dei primi mesi del 2013, si è registrata una diminuzione del 20% nel numero di accessi ai pronto soccorso di Roma e del Lazio;

Con prot. n. 128571 del 29/11/2013 è stata diramata una circolare a tutti gli ospedali sede di Dea o Pronto Soccorso, che contiene nove direttive da rendere operative entro il 31/12/2013, per evitare sovraffollamenti e disfunzioni all’interno delle strutture fissando e riducendo di conseguenza il tempo massimo di attesa dei pazienti;

Con nota prot. 4270/DS del 30/12/2013 la Direzione sanitaria ospedale San Camillo Forlanini, inviava a tutte le UU.OO, al Team Accoglienza, al Team Leader Pronto Soccorso e al Direttore Generale formale autorizzazione a disporre l’aggiunta di posti letto in corridoio nelle diverse UU.OO, al fine di arginare il grave sovraffollamento del Pronto Soccorso e dell’Area di Emergenza;


RITENUTO CHE
Servono precisi interventi strutturali di natura organizzativa e gestionale non più rinviabili, finalizzati a risolvere l’impropria condizione di attesa dei pazienti e garantire un’adeguata dignità lavorativa anche per il personale ospedaliero stesso;


ESPONE QUANTO SEGUE
Il 12 gennaio 2014 presso il pronto soccorso dell’ospedale San Camillo-Forlanini i pazienti venivano posizionati a terra sui materassi a seguito dell’esaurimento dei letti disponibili e delle barelle delle autoambulanze  (ad un certo punto della giornata se ne contavano sette ferme in attesa di riprendersi le barelle) e medici e infermieri costretti ad affrontare lunghe ore di lavoro e in condizioni di mancata sicurezza per curare tutti i pazienti.

A seguito dei seguenti fatti e di altre ripetute situazioni di emergenza che hanno caratterizzato il pronto soccorso del San Camillo, tutte le sigle sindacali (medici, infermieri e operatori sanitari), in accordo con la RSU aziendale (la rappresentanza sindacale unitaria), hanno occupato ad oltranza la Direzione Generale dell’azienda San Camillo Forlanini con la speranza di ricevere risposte positive atte a risolvere la situazione gravosa in cui versa il Pronto Soccorso, chiedendo un intervento deciso e serio da parte della Regione Lazio nella figura del Commissario ad Acta Nicola Zingaretti.

Le situazioni di cui sopra vengono fedelmente e integralmente riportate nella giornata del 15 gennaio ultimo scorso da numerosi quotidiani della Capitale.


CONSIDERATO CHE
nonostante gli esposti e le reiterate segnalazioni dei cittadini anche presso il Tribunale del Diritto del Malati - San Camillo rappresentato dalla signora di Marisa Cantarini, nessun provvedimento idoneo ed opportuno è stato adottato dalle Istituzioni, incapaci di far rispettare neanche la più elementare normativa;


DENUNCIA
La violazione dell’art. 328 C.p. con le aggravanti specifiche del caso ( Rifiuto di atti d’ufficio. Omissioni)
La violazione delle norme in materia di Salute e sicurezza del lavoro D.lgs 231/2001
La violazione del diritto alla salute del cittadino sancito dall’art. 32 della Costituzione Italiana.
Nonché le violazioni tutte ulteriori che le SS.VV. vorranno e dovranno configurare nei fatti sopra esposti.
Con diritto della parte istante e della rappresentanza in essere di maggiormente integrare il presente atto.

CHIEDE
alla Procura della Repubblica di Roma
di verificare eventuali responsabilità a qualsiasi livello e per qualsivoglia danno


al Presidente della Regione Commissario ad acta, On. Nicola Zingaretti e al Sindaco di Roma Capitale, On. Ignazio Marino
il rispetto delle normative vigenti a tutela della salute, della sicurezza, della vivibilità e dell’incolumità degli utenti dell’Ospedale San Camillo.

i motivi per i quali non siano stati utilizzati i fondi (467.000 €) stanziati con Delibera di Giunta Regionale la n.322 del luglio 2012 per l’ampliamento del Pronto Soccorso Dea dell’ospedale San Camillo.


al Direttore Generale dell’Ospedale San Camillo Forlanini, dott. Aldo Morrone, e al Direttore  della Direzione Regionale Salute e Integrazione Socio-Sanitaria
di adottare misure significative e urgenti per risolvere le emergenze ivi descritte


Al fine di salvaguardare le legittime aspettative dei cittadini
SI CHIEDE INOLTRE
la legittima tutela sia dei diritti soggettivi a cura dei singoli interessati confinanti, sia per la più ampia tutela dell’interesse legittimo collettivo a cui è preposta istituzionalmente la Pubblica Amministrazione;

che sia accertato qualsiasi atto teso a ledere i diritti dei cittadini, primo fra tutti quello della salute, per le rispettive competenze tutte le eventuali responsabilità, commissive ed omissive, connesse ai fatti denunciati precedentemente


SI RESTA IN ATTESA
di essere informato su quale sarà l’esito delle verifiche che vorrete effettuare.

La presente comunicazione è diretta a tutti gli organi in indirizzo, a ciascuno per la parte di propria competenza.


Cordialmente


In Fede

Fabrizio Santori       


Roma 17 gennaio 2014           



 
     Links Correlati
· Inoltre Comunicati stampa
· News by fabrizio


Articolo più letto relativo a Comunicati stampa:
IL CIMITERO MONUMENTALE DELLA PARROCCHIETTA E' IN UN TRISTE DEGRADO


     Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad


     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Associated Topics

Comunicati stampa

"PRONTO SOCCORSO, SANTORI: GRAVI VIOLAZIONI, ECCO L’ ESPOSTO ALLA PROCURA" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




@ 2005-2015 by Fabrizio Santori
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi