Welcome to ***SANTORI Fabrizio sito ufficiale, Rialzati Roma !!

     Eventi

     PARTECIPA
· Home
· Argomenti
· Cerca
· Il Mio Impegno
· Invita un amico
· Link
· Scrivimi
· Sondaggi
· Statistiche
· StopMoschee

     IN EVIDENZA
· Omniroma-CENTRO, SANTORI (FDI): "CADONO INTONACI DA VILLA ALDOBRANDINI"[ 0 commenti - 3 letture ]
· Meloni presenta congresso Fdi,pronti al governo del Paese[ 0 commenti - 5 letture ]
· Omniroma-ARVU-EUROPEA, SANTORI (FDI): PREMIO SICUREZZA RICONOSCIMENTO EROI NOSTR[ 0 commenti - 8 letture ]
· Omniroma-S.GIOVANNI, SANTORI (FDI) "SPUNTANO CARTELLI 'ATTENZIONE ALBE[ 0 commenti - 15 letture ]
· Omniroma-MURATELLA, SANTORI-CATALANO (FDI): LAVORI ASILO BLOCCATI CAUSA SCIATTER[ 0 commenti - 18 letture ]

[ Altro nella News Section ]

     Chi è in linea
In questo momento ci sono, 70 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

     SPRAZZI DI WEB

Arte e cultura
[ Arte e cultura ]

·CULTURA – SANTORI (FDI–AN): RIAPRE MUSEO STORICO DEI BERSAGLIERI A PORTA PIA
·VA INVECE INCENTIVATA LA LIBERA IMPRENDITORIA (VEDI LA GRANDE BELLEZZA)
·SAN VALENTINO DI SOLIDARIETA'
·LA SHOAH HA SFRATTATO IL CROCEFISSO
·ESTERNAZIONI SUL DIALOGO CON GLI ITALIANI RIMASTI IN ISTRIA
·CHE FINE FARA' LA LEGGE SUL GIORNO DEL RICORDO DELLE FOIBE ?
·GIOACHINO BELLI, COCHI: "NESSUN GESTO DA COMUNE PER 150° ANNIVERSARIO M
·GIOVANI, CREATIVITA’, INNOVAZIONE : ECCO IL NUOVO BANDO DELLE IDEE
·VORREI 2013

 Info dalla Regione: ECCO I MALATI CHE NON PAGHERANNO IL TICKET

La Sanità che vorreiIl Tempo 12 febbraio 2014
Ecco tutti i malati del Lazio che non pagheranno il ticket La lista Patologia per patologia l'elenco completo degli esentati Oltre un milione e mezzo di tesserini avranno validità illimitata Nel Lazio addio alle esenzioni sanitarie a tempo. Quasi 600 mila malati cronici potra n-no risparmiarsi le lunghe file alle Asl per rinnovare iltesserino che gli dàdirittoanonpagare medicine ed esami legati alla loro patologia. Non dovranno più dimostrare, ad esempio, che il braccio che hanno perso non gli è ricresciuto o che il diabete non è passato. Il tesserino non avrà scadenza

L'elenco nel Lazio Approvato il nuovo decreto regionale Ecco tutte le «categorie» di malati che non pagheranno più il ticket di Fabio Di Chio
Nel Lazio addio alle esenzioni sanitarie a tempo. Oltre un milione e mezzo di casi ora saranno senza gratis scadenza. E chiaramente la Capitale fa la parte del leone, concentrando l'80%del totale. Chi è affetto da una patologia cronica non dovrà rinnovare il tesserino che gli dà diritto a non pagare medicine ed esami legati alla sua malattia. Potrà continuare a usufruire dell'assistenza sanitaria senza ricordarsi ogni volta quando scade il suo nulla osta e mettersi in fila alla Asl per mettere il nuovo timbro e passare la solita visita: per esempio, dimostrare che il braccio che ha perso non gli è ricresciuto, il diabete non lo ha mollato o il morbo di Parkinson non è sparito. La rivoluzione è partita ieri con l'approvazione del provvedimento regionale che taglia la strana burocrazia. Spiega soddisfatto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: «Ho firmato un decreto che cancella parte del percorso burocratico. Da oggi per 142 patologie croniche, la stragrande maggioranza di quelle individuate nel decreto del ministero della Salute del 23.11.2012, il rinnovo sarà illimitato». I più diffusi problemi portano il nome di malattie cardiache, arteriosclerosi, colite ulcerosa, cirrosi, epilessie, immunodeficienze, insufficienze cardiache, renali, respiratorie, Alzheimer, ipertensione, diabete e Parkinson, schizofrenie, pancreatiti, malattie oncologiche, psicosi e autismo. Guai più meno gravi che colpiscono una fetta abbondante della popolazione. Le cifre spiegano meglio: 60.631 esenzione per cardiopatie, 24.812 per l'asma, 318.587 per diabete, più di 309 per ipertensione e oltre 280 mila dovute a tumori maligni. Ma c'è anche dell'altro e più insolito: 1.001 per dipendenza da droghe, 390 da alcol, 491 per bulimia e 360 per anoressia. Per altre sei patologie l'esenzione durerà cinque anni, per 13 due anni, mentre per i neonati prematuri con ricovero in terapia intensiva neonatale la validità sarà di tre anni. E infine per la tiroidite di Hashimoto di 18 mesi. Ma quali sono i numeri di questo nuovo corso? Le esenzioni riconosciute dalle Aziende sanitarie del Lazio sono un milione 657.797. Il presidente però parla di «almeno 600 mila cittadini» interessati dalla nuova legge. Vero? Il dato regionale è una stima, non spacca il capello in quattro. Ovvero, uno su tre affetto da una patologia di solito se ne tira dietro altre due connesse. Come a dire, chi ha avuto un tumore può soffrire di diabete causato dalle cure e di aritmia cardiaca. Quindi quel milione e 600 mila e più di esenzioni dal ticket può non corrispondere a singoli pazienti, *** ma di sicuro è il numero dei tesserini "in uscita" dalle Asl. Il calcolo però può essere una beffa, rischia di non fotografare l'esistente e di fermarsi a un dato statistico, per sua natura impreciso: giusto in teoria, sbagliato nei fatti. A dirlo è il presidente del Lazio della Federazione italiana dei medici di famiglia, Pierluigi Bartoletti. «Prima di tutto diamo merito al presidente Nicola Zingaretti, che ha messo fine a una demenza burocratica. Ma il calcolo che ha fatto è approssimativo - spiega - Lui dice che non tutte le esenzioni concesse corrispondono a pazienti. Ma non tutti quelli che sono malati chiedono l'esenzione. Per esempio - continua - chi è invalido al cento per cento non vuole il tesserino pure per il diabete, non gli importa. Inoltre ci sono alcune categorie professionali, come avvocati o imprenditori, che non ci pensano a presentare richiesta. Forse adesso non più, c'è la crisi economica. Ma il fenomeno va considerato. In che percentuale? Dal 20 al 30% degli aventi diritto. Per cui i 600 mila di Zingaretti sono destinati ad aumentare. Non solo - prosegue il presidente Fimmg - Questo sistema genera delle inefficienze. A Roma e provincia si eseguono Tac e risonanze magnetiche come in tutta la Germania. Un numero che può sembrare mostruoso. Ma se non si sa quali sono le malattie di cui soffre la popolazione non si può offrire il servizio giusto a chi ne ha bisogno e si possono avere sproporzioni come questa». it Anche i disturbi alimentari rendono "invalidi". Nel Lazio i casi stanno crescendo sempre di più. Nell'elenco delle esenzioni riconosciute dalle Asl per patologia, ne figurano 360 per anoressia nervosa e 491 per bulimia. E queste sono solo le situazioni che si conoscono. Nei numeri forniti dal Sistema sanitario regionale non compaiono le situazioni personali che non sono state censite dal sistema e ancora meno quelle non sono esplosi in tutta la loro drammaticità, per cui rivolgersi al medico, finire in un centro di cura specializzato, e infine andare alla Asl sono passaggi ritenuti impensabili. • Circa duemila depressi, 917 affetti da sindrome affettiva bipolare, 945 schizofrenici. Le malattie, i disturbi dell'anima che mettono la mente in disordine sono una piaga dei nostri tempi. Le patologie sono in ascesa. Il campionario dei mali peri quali è prevista l'esenzione dal ticket sanitario è esteso e vario: mania, paranoia, parafrenia, psdicosi di tipo depressiva, di tipo agitato, confusione reattiva e psicosi paranoide. A ogni voce corrisponde un numero. A ogni cifra la Regione sospetta che non coincida un singolo caso. Ma è probabile. Tra i giovani con il dilagare di droghe e alcol, il disagio mentale è solo all'inizio. M 1.560: sono i trapianti di fegato nel Lazio, persone che sono tornati alla vita normale ma hanno bisogno di fare esami specialistici periodici e di assumere farmaci. Tutte prestazioni che il paziente non paga, per le quali si ottiene l'esenzione dal ticket. Ma il rene non è l'unico organo che viene impiantato, intervento chirurgico a seguito del quale si ha diritto alle copertura sanitaria. Ci sono il cuore (191 casi), il polmone (40), fegato (725), pancreas (72), cornea (619), e «altro organo o tessuto non specificato sostituito da trapianto (326)». Pazienti che hanno risolto non solo con l'uso del bisturi.



 
     Links Correlati
· Inoltre La Sanità che vorrei
· News by Fabrizio


Articolo più letto relativo a La Sanità che vorrei:
LA SANITA' MALATA. INVIA LA TUA SEGNALAZIONE


     Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad


     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Associated Topics

La Sanità che vorrei

"ECCO I MALATI CHE NON PAGHERANNO IL TICKET" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




@ 2005-2015 by Fabrizio Santori
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.15 Secondi