Welcome to ***SANTORI Fabrizio sito ufficiale, Rialzati Roma !!

     Eventi

     PARTECIPA
· Home
· Argomenti
· Cerca
· Il Mio Impegno
· Invita un amico
· Link
· Scrivimi
· Sondaggi
· Statistiche
· StopMoschee

     IN EVIDENZA
· Omniroma-ASL RM1, SANTORI: INSPIEGABILE CHIUSURA AMBULATORIO VETERINARIO VIA ALD[ 0 commenti - 8 letture ]
· BANDI, CONCORSI, TIROCINI E OPPORTUNITA' NOVEMBRE 2017[ 0 commenti - 60 letture ]
· SPORT IN/E MOVIMENTO[ 0 commenti - 21 letture ]
· OSTIA. DI PILLO-PICCA CERCANO VOTI ASTENUTI, MA VINCE "TANTO NON CAMBIA NIE[ 0 commenti - 4 letture ]
· Omniroma-EX BUFFETTI, FDI-ECOITALIASOLIDALE: RAGGI FINALMENTE RISPONDE SU BONIFI[ 0 commenti - 5 letture ]

[ Altro nella News Section ]

     Chi è in linea
In questo momento ci sono, 54 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

     SPRAZZI DI WEB

Comunicati stampa
[ Comunicati stampa ]

·Omniroma-ASL RM1, SANTORI: INSPIEGABILE CHIUSURA AMBULATORIO VETERINARIO VIA ALD
·OSTIA. DI PILLO-PICCA CERCANO VOTI ASTENUTI, MA VINCE "TANTO NON CAMBIA NIE
·Omniroma-EX BUFFETTI, FDI-ECOITALIASOLIDALE: RAGGI FINALMENTE RISPONDE SU BONIFI
·Omniroma-SICUREZZA, FIGLIOMENI (FDI): "ROMA ALLO SBANDO, URGONO PROVVEDIMEN
·Omniroma-TARQUINIA, SANTORI-MOTTOLA (FDI): "SU UNIVERSITÀ AGRARIA RI
·Omniroma-PLANETARIO, SANTORI (FDI): CHIAREZZA SU BANDO-LAMPO AFFIDAMENTO A EX DO
·Omniroma-SANITÀ, SANTORI (FDI): "ESTENDERE TAVOLO TECNICO LAZIO A OS
·Omniroma-MIGRANTI, SANTORI (FDI):SCANDALOSI ALTRI 10MLN REGALATI DA RAGGI PER AC
·Omniroma-MONTEVERDE, SANTORI-PICONE (FDI): CHE FINE HA FATTO MONITORAGGIO DEL VE

 Da La Verità - La Cri costa allo Stato 180 milioni l`anno

Rassegna stampa29 Apr. 2017 - La Cri costa allo Stato 180 milioni l'anno D al 2005, l'ente ha usufruito di 1 miliardo di finanziamenti per ripianare i bilanci A pesare sulle casse, l'esercito di 4.000 dipendenti e le centinaia di sedi territoriali A ben guardare i suoi conti, si capisce perché l'ente si definisca umanitario. 

Non solo perché ogni giorno vengono meritoriamente salvate migliaia di vite umane, grazie soprattutto all'incessante lavoro di 150.000 volontari, ma perché la Croce rossa si candida al primo posto tra gli stipendifici italiani. Oltre a lettighieri, autisti e operatori sui mezzi di soccorso che donano gratis il loro tempo, ogni anno lo Stato italiano sorregge i conti dell'associazione umanitaria e di assistenza con la bellezza di 180 milioni di euro. A far di conto, e mettendo insieme i numeri dal 2005, con le nostre tasse abbiamo pagato oltre i miliardo di euro per sostenere la Croce Rossa. Un esercito di oltre 4.000 dipendenti che riempiono le molteplici sedi sparse sul territorio. Un ginepraio di numeri e spese che negli ultimi anni non ha prodotto nemme- noìun bilancio di fine anno. Il neo presidente Francesco Rocca, dal 2008 commissario straordinario, si è spaccalo la schiena per far luce su una situazione divenuta insostenibile. L'ultimo bilancio pn 'sentalo era del 2004. Poi il nu la. Niente contabilità per an li. Ci è voluto del tempo a rie omporre le cifre tra il 2005 e il 20ii, ma ora almeno un poco di chiarezza è stata fatta. Al suo arrivo il presidente si è trovato sul groppone 5.000 dipendenti e 23 auto blu con autista disponibile 24 ore su 24 che di umanitario avevano bei i poco. Non solo, si è trovato î i fare i conti (è il caso di dirlo) con 19 comitati regionali, io; comitati provinciali e ben 460 comitati locali. Insomma, Rocca ha avuto un gran bei da fare. Oggi dopo un bei po' di taglia e cuci i dipendenti sono scesi a circa 4.000. Solo per il personale, si vede dalle relazioni della Corte dei Conti, si spendevano 208 milioni nel 2005. Più della metà di tutte le spese della Croce rossa, circa 400 milioni, se ne andavano in stipendi. Nel 2007 il mega stipendifício della Croce rossa spendeva 209 milioni per pagare il personale, l'anno dopo, era il 2010, la lancetta si e fermata a 210 milioni. Nel 2011 il calo è stato più sostenuto, ma non abbastanza da innescare un cambio di mentalità. Poi ci sono le spese per là benzina delle ambulanze e per tutto quello che serve per far andare avanti il servizio di assistenza, circa 150 milioni. Insomma per anni la Cri ha avuto una funzione assistenziale per i malati che avevano bisogno di cure ma anche per il carrozzone di dipendenti che si porta dietro. E come per molti di questi enti, le assunzioni avvenivano per chiamata diretta. Nessun concorso pubblico o trasparenza di sorta. E non è finita qui. Perché a bussare alla porta degli uffici ci sono anche circa 1.500 precari che premono per uno stipendio fisso. Senza considerare i circa 50,70 milioni di euro che riguardano cause e contenziosi giuslavoristici che secondo la Corte dei conti peseranno sui bilanci dei prossimi anni. Con questi numeri viene facile spiegarsi come mai i conti della Croce rossa italiana siano sempre caratterizzati dal segno meno. Nonostante il miliardo e oltre immesso dallo Stato nelle casse dell'entedal2005 aoggi,la Croce rossa finisce per chiudere in perdita: l'equilibrio tra entrate e uscite è stato negativo per 14 milioni nel 2011 e per 9 milioni nel 2010. Imponente è il buco della Cri della Regione Lazio, dove il disavanzo è stato di 26 milioni nel 2011 dopo un buco di 16 milioni l'anno prima. Vero è che la Cri in questo senso parte avvantaggiata: conta su un avanzo cumulato di amministrazione che a inizio del 2011 era di 69 milioni e per il 2012 il preventivo finanziario è stimato in pareggio. Sul colabrodo dei bilanci della Croce rossa pesano, inoltre, anche tutte le cifre da incassare o gli ammontare non pagati messi a bilancio. Residui attivi e passivi enormi che rendono i bilanci poco affidabili. Basti pensare che i soli residui attivi, cioè le entrate non incassate negli anni, valevano 621 milioni a fine 2011. Una bomba inesplosa su cui la Corte dei conti ha più volte puntato il dito. Il neo presidente Rocca ha pulito 7.000 voci di bilancio e ha cancellato entrate risalenti al 1981. Incassi fantasma tenuti per anni nei conti come se fossero davvero esigibili. Il problema è che il processo di pulizia è ancora lontano dall'essere concluso. Intanto gli italiani pagano con le loro tasse.



 
     Links Correlati
· Inoltre Rassegna stampa
· News by fabrizio


Articolo più letto relativo a Rassegna stampa:
UNA BABY-GANG SPADRONEGGIA A BRAVETTA E PISANA


     Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad


     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Associated Topics

Rassegna stampa

"Da La Verità - La Cri costa allo Stato 180 milioni l`anno" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati




@ 2005-2015 by Fabrizio Santori
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.12 Secondi