Welcome to ***SANTORI Fabrizio sito ufficiale, Rialzati Roma !!

     Eventi


     PARTECIPA
· Home
· Argomenti
· Cerca
· Il Mio Impegno
· Invita un amico
· Link
· Scrivimi
· Sondaggi
· Statistiche
· StopMoschee

     IN EVIDENZA
· SALUTE, SANTORI – PICONE: 1 MINORE SU 4 POSITIVO ALLA TBC. CHIAREZZA SU PROCEDUR[ 0 commenti - 59 letture ]
· SANTORI, ADERISCO A FIACCOLATA IN RICORDO DI PAMELA[ 0 commenti - 36 letture ]
· MADONNA SAN CALLISTO, SANTORI (FDI): ANDARE A PRENDERE A CASA L’AUTORE DEL DANNE[ 0 commenti - 154 letture ]
· PARTE OGGI LA NOSTRA SFIDA AL FUTURO[ 0 commenti - 232 letture ]
· Omniroma-MOSCHEE, SANTORI (FDI): "INTERVENIRE CONTRO LUOGHI CULTO ABUSIVI&q[ 0 commenti - 247 letture ]

[ Altro nella News Section ]

     Chi è in linea
In questo momento ci sono, 101 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

     SPRAZZI DI WEB

Interrogazioni
[ Interrogazioni ]

·Interrogazione su nomina dg Asl Rm2 Degrassi
·MALAGROTTA, DENUNCIA SULLE MALATTIE SOSPETTE
·INTERVISTA A FABRIZIO SANTORI SU ARSENICO ROMA NORD
·COMUNE DI ROMA. STOP ALLE ASSUNZIONI
·PRESENTATA DIFFIDA PER IL PRU MAGLIA GIANNETTO VALLI - COLONNA
·RIFIUTI. PECORARO: AMA NON PUÒ CONFERIRE NEI TMB DI COLARI "OBBLIGAT
·E ORMAI NEL LAZIO ZINGARETTI E... NELLA MONNEZZA
·SALUTE, NOMINATI 13 DIRETTORI GENERALI SU 18 PER ASL E OSPEDALI
·ECCO LA SHORT LIST DI ZINGARETTI SUI NUOVI DG

 Segnalazioni: PRODI CADA AL PIU' PRESTO

Contatto con il territorioFini all'esecutivo
PRODI CADA
AL PIÙ PRESTO

IL GOVERNO Prodi deve cadere: è un obiettivo di An, raggiunto il quale si affronterà il discorso relativo agli scenari futuri.
Un compito tutt'altro che impossibile da svolgere: "Al Senato - ha sottolineato il presidente di Alleanza Nazionale, Gianfranco Fini, al termine dell'esecutivo del partito - di fatto la maggioranza non c'è più. Può sopravvivere con qualche assenza imprevista di parlamentari dell'opposizione.
Se fossi il governo non farei affidamento su questo elemento o, come è accaduto questa mattina, attraverso il reclutamento in servizio permanente effettivo di alcuni senatori a vita. Il loro voto può essere determinante in tante occasioni ma non sarà determinante sempre".   

Per l'ex vicepremier sono ormai politicamente remote le ipotesi di un 'allargamento' della coalizione di maggioranza di cui si è discusso in estate: "Mi sembra, anzi - ha detto Fini - che si vada nella direzione opposta, con il presidente della commissione Difesa, sen. De Gregorio, che ha ritirato il suo appoggio incondizionato all'esecutivo: d'ora in poi, voterà le fiducie valutandole volta per volta".
Un passaggio tattico molto importante sarà costituito dalla discussione e dall'approvazione della Finanziaria. Per Fini, "sarà quello il momento della verità. An è particolarmente interessata al taglio del cuneo fiscale (prelievo fiscale sul costo del lavoro ndr): il 2 ottobre conosceremo il testo completo e lo valuteremo. Presenteremo - ha proseguito l'ex ministro degli Esteri - pochi ma qualificati emendamenti, sui quali la maggioranza sarà obbligata a discutere con noi. Se decideranno di blindare il provvedimento, in tutto o in parte, con la fiducia, ne trarremo le conseguenze".

Libano
FINI, IL GOVERNO DICA LA VERITÀ
LE MISSIONI SONO TUTTE DI PACE

LA DIGNITÀ di operatori di pace spetta a tutti i soldati italiani impegnati in missione all'estero. Non è una questione da poco: "Diremo 'sì' alla partecipazione italiana alla forza di pace internazionale - ha affermato il leader di Alleanza Nazionale Gianfranco Fini nel corso del suo intervento nelle commissioni congiunte Esteri e Difesa -  se il governo riconosce che in Iraq e in Afghanistan i nostri soldati sono operatori di pace !".
Sarà presentato un ordine del giorno "per ribadire - ha osservato Fini - che è inaccettabile fare una discriminazione tra 'soldati di pace' come quelli inviati in Libano e 'soldati di guerra' come quelli che hanno operato in Medioriente e in Afghanistan, sol perché i primi hanno avuto la benedizione dell'Unione e gli altri sono partiti con il mandato della Casa delle Libertà".
È questione di poche righe, ma significative: "Sarà - ha spiegato l'ex ministro degli Esteri - un ordine del giorno breve: 'Il Parlamento ringrazia le forze armate italiane impegnate in Libano, così come le forze armate italiane impegnate in Iraq e in Afghanistan, perché sempre e comunque si tratta di uomini e donne impegnati per la pace contro il terrorismo, per la libertà e per la democrazia'. Voglio proprio vedere - ha detto Fini - come fa il governo a dire di essere contrario a un documento di questo genere".
Il presidente di An non è disposto a transazioni sul principio di 'identità militare': "È inaccettabile - ha concluso Fini - che nel tentativo di tenere insieme nell'ambito della maggioranza gli anti-Nato, gli anti-Usa e anti-Israele con le componenti più responsabili e moderate, si arrivi a dire che adesso i nostri soldati vanno a fare la pace e prima invece facevano la guerra: questo è falso".

Destra, ecco i motivi per scendere in piazza contro il governo
11.09.2006 17:21
"Ci sono molti e buoni motivi, almeno sedici..., per chiamare milioni di italiani in piazza, come dimostrerà la piattaforma che proporremo il 14 ottobre a Fiuggi ad Alleanza nazionale e ai partiti del Centrodestra. L'Italia e' indignata dai primi cento terribili giorni del governo Prodi". E' quanto scrive una nota dell'associazione D-destra. Questo l'elenco dei "buoni motivi":

"E' la sinistra arrogante che non ha esitato a schiaffeggiare quella meta' del paese che sta di qua, impadronendosi di tutte le cariche istituzionali e dando vita al governo più numeroso nella storia della Repubblica.

E' la sinistra che distrugge ogni credibilità delle istituzioni facendoci assistere al triste spettacolo della mobilitazione permanente dei senatori a vita. E' la sinistra che ci fa correre il rischio della deriva di un paese che si ritrova nella famiglia naturale e invece individua la prospettiva di dover vedere un bambino adottato da una coppia omosessuale; é la sinistra che vuol dare la cittadinanza italiana a chi risponde alla sharia e non alle leggi dello Stato, arrivando a sgozzare una figlia pachistana perché fidanzata ad un ragazzo italiano; é la sinistra che punta al trionfo di un laicismo d'accatto che si fa beffe del referendum sulla fecondazione assistita e ora ci vede rappresentati in Europa da un ministro che incentiva la ricerca sugli embrioni.

E' la sinistra che inscena la triste commedia di una coalizione che si autoaccusa di folklore e stravaganza, salvo poi mediare al ribasso sulle piu' delicate scelte di politica internazionale. Una sinistra oggettiva alleata di Hezbollah, che vuole mandare allo sbaraglio migliaia di nostri soldati e rifiuta di riconoscere il carattere di missione di pace per le forze armate italiane che si trovano in Afghanistan e Iraq. 

E' la  stessa sinistra che il 2 giugno assiste alla sfilata per la Patria e a cento metri la contesta. E' la sinistra idealmente rappresentata da quella Lidia Menapace che volevano pure presidente della commissione difesa del Senato... E'  la sinistra che pretende di gettare ancora fango su poliziotti e carabinieri per il G8 di Genova, esaltando cinque anni dopo i teppisti che sfasciarono la citta' e pretende ancora una commissione parlamentare d'inchiesta. E' la sinistra che dopo aver liberato delinquenti con l'indulto, si preoccupa di trovargli un lavoro lasciando a terra i disoccupati che non hanno commesso reati. E'  la sinistra che vuole tornare ad inviare un messaggio devastante alla nostra gioventù con la liberalizzazione della droga. E'  la sinistra che ha cominciato epurazioni in tutti i settori della societa', arrivando persino a lottizzare sulla lotta al cancro. E' la sinistra che con l'alibi del conflitto d'interesse punta a mettere le mani sulla Rai, sponsorizzando addirittura la moglie del vicepresidente del consiglio come titolare di una trasmissione di attualità. 

TELECOM: FINI, PRODI SI DIMETTA


Roma, 18 set. - "Sono d'accordo con Berlusconi, Prodi si deve dimettere". E' quanto afferma Gianfranco Fini, durante la trasmissione 'Controcorrente' di Sky Tg24. "Prodi ha detto una serie di evidenti bugie", osserva il leader di AN, "gli italiani hanno il diritto di sapere ed e' Prodi che deve venire in Parlamento. Se in Aula viene un ministro, cosa viene a dire? Se fossimo stati noi a Palazzo Chigi sarebbe successo un putiferio".
L'ex vice premier spiega che "Prodi ha detto una cosa di cui si deve pentire", ovvero che e' "roba da matti andare in Parlamento. In realta' Rovati e' stato preso con il sorcio in bocca a mandare un pizzino" - aggiunge Fini - ma e' il presidente del consiglio che ne deve rispondere, "non puo' dire che non ne sapeva nulla della strategia di Tronchetti e che non conosceva" il piano segreto del suo consigliere.
Fini non si pronuncia sulle dimissioni di Tronchetti: "A decidere devono essere gli azionisti". Ma - nota - "se anche Tim va all'estero noi abbiamo un problema". Fini, pero', contesta soprattutto la non volonta'iniziale da parte di Prodi di non riferire in Aula: "Se fosse successo con noi sa quanti articoli di Repubblica..." conclude l'ex vice premier.

Fonte : Agenzie

E'  la sinistra che torchia categorie individuate come nemiche, che  instaura un regime di polizia fiscale con il decreto Visco-Bersani. E' la sinistra che spaccia per liberalizzazioni provvedimenti punitivi non a caso sostenuti da Bertinotti e Diliberto e dimentica che per rilanciare la competitività di questo paese non servono taxi in piu' o aspirine in farmacia da offrire alle coop che fino a qualche tempo fa pensavano a mettere le mani sulle banche. E'  la sinistra che tace sulle infrastrutture, chiude sul ponte di Messina, socchiude sull'alta velocità, sbraca sulle grandi opere, e' smemorata su energia e telecomunicazioni. E guai a liberalizzare l'ordine dei giornalisti... E' la sinistra che ha messo la museruola al sindacato sulle pensioni, che mettera' i ticket sulla sanità, che reintrodurrà la tassa di successione e massacrera' il risparmio intervenendo su Bot e Cct. Che altro dobbiamo aspettare?".








 
     Links Correlati
· Inoltre Contatto con il territorio
· News by God


Articolo più letto relativo a Contatto con il territorio:
MANIFESTAZIONE PER I MARO' . GIOVEDI ORE 17 IN CAMPIDOGLIO


     Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad


     Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile


Associated Topics

Contatto con il territorio

"PRODI CADA AL PIU' PRESTO" | Login/Crea Account | 1 commento | Search Discussion
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

rf7lai70vzvh0 (Voto: 1)
di mvh8nmz il Monday, 22 December @ 16:13:46 CET
(Info Utente )
Us pharmacy, what is order cialis [www.dontstayin.com] generic without precription, to buy, online buy, generic viagra. Forums levitra [www.dontstayin.com] weight loss, siempre a tu lado -. Without a prescription testimonials drug impotence, buy generic online, liek acomplia [www.dontstayin.com] erectyle dysfunction, inhalt, comprimidos effectiveness cialis comparison viagra.






@ 2005-2015 by Fabrizio Santori
PHP-Nuke Copyright © 2005 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.17 Secondi