Fratelli d’Italia presenta interrogazione su impianti rifiuti e abbandono discar
Data: Wednesday, 04 October @ 14:43:45 CEST
Argomento: Comunicati stampa


Roma 03/10/2017 Fratelli d’Italia, tramite il Consigliere Regionale Fabrizio Santori, ha presentato tramite il una interrogazione a risposta scritta indirizzata al Presidente della Regione 

e avente ad oggetto l’assegnazione delle autorizzazioni per la costruzione di 2 impianti di smaltimento rifiuti nel Comune di Bracciano e in relazione al totale abbandono della discarica di Cupinoro. “Tale richiesta – specifica il portavoce locale di Fratelli d’Italia Bracciano – si è resa necessaria a seguito della decisione da parte del tribunale Fallimentare di Civitavecchia, che ha disposto la vendita di titoli autorizzativi per la costruzione degli impianti per il trattamento dei rifiuti nel Comune di Bracciano. Tali autorizzazioni, in base ad alcune dichiarazioni a mezzo stampa risulterebbero peraltro prive della Valutazione di Impatto Ambientale ormai scaduta. La richiesta, oltre che tale procedura, ha anche interessato il futuro della discarica di Cupinoro, con particolare riferimento alle attività necessarie alla bonifica e messa in sicurezza del sito. In particolare Fratelli d’Italia ha posto nuovamente l’attenzione sulle effettive motivazioni per cui la Regione ha revocato lo stanziamento di 10,3 milioni di euro destinati al Comune di Bracciano quale ristoro di oneri sostenuti per il tramite della Bracciano Ambiente (che in totale risulterebbero stimati in circa 20 milioni di euro) per attività di gestione post operativa del sito antecedente al 2004. Attività necessarie per la salute dei cittadini ma che assolutamente non possono restare a debito della comunità di Bracciano e nemmeno possono restare incompiute. Si ricorda che il sito, anche prima del 2004, serviva moltissimi comuni della Provincia e le attività di controllo sui fondi post mortem non potevano, a nostro modesto parere, essere di certo svolte dai comuni cittadini di Bracciano in quanto sprovvisti di strumenti idonei a tal fine”. Fratelli d’Italia ha chiesto pertanto al Presidente della Giunta della Regione Lazio i seguenti punti: le ragioni che hanno portato la Regione Lazio a revocare il provvedimento di erogare 10,3 milioni di euro al Comune di Bracciano quale risarcimento di oneri sostenuti, per il tramite dalla Bracciano Ambiente, per la gestione della discarica di competenza di un precedente operatore, avendo operato una gestione di affare altrui e se intende procedere ad un nuovo stanziamento finalizzato alle attività di bonifica necessarie;
se sia intenzione dell’Amministrazione regionale intervenire direttamente in merito alla bonifica della discarica di Cupinoro per salvaguardare la salute dei cittadini di Cerveteri e Bracciano visto il rischio ambientale dovuto alla mancanza di chiarezza su chi debba attivarsi per le attività di gestione post-operativa e definitiva messa in sicurezza (modellazione e capping) del sito di Cupinoro o comunque fornire chiarimenti su chi debba attivarsi per tali attività e con quali fondi; se, considerate le recenti dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa, in base alle quali le autorizzazioni degli impianti di trattamento rifiuti a Cupinoro risulterebbero prive della necessaria Valutazione di Impatto Ambientale, ormai scaduta, sia intenzionata a revocare le autorizzazioni degli impianti medesime; se sia intenzionata a seguire e verificare la procedura di assegnazione del lotto comprendente il complesso delle autorizzazioni per la costruzione di due nuovi impianti di trattamento dei rifiuti urbani. Fratelli D’Italia An Bracciano





Questo Articolo proviene da ***SANTORI Fabrizio sito ufficiale, Rialzati Roma !
http://fabriziosantori.com

L'URL per questa storia è:
http://fabriziosantori.com/modules.php?name=News&file=article&sid=23497